Imperceptibilis Materia

PROGRAMMA

ore 18:00
Imperceptibilis Materia
Presentazione dei lavori della microresidenza a Marano Lagunare / Muzzana del Turgnano, in occasione del festival Nature InPhoto
conversazione con gli artisti in residenza: Nicola Di Croce e Daniela D’Arielli e con Riccardo Braggion

ore 18:45
Territori del suono: pratiche e riflessioni context-specific sulle arti sonore in Italia
conversazione con:
Renato Rinaldi (Hybrida)
Antonio Della Marina (Spazioersetti)
Alessandra Zucchi (Spazioersetti)
Francesco Bergamo (ricercatore IUAV)
Sarah Waring (artista)
modera: Leandro Pisano (curatore residenza “Imperceptibilis Materia”)

Nicola Di Croce è un architetto, musicista, sound artist e studioso che vive e lavora a Venezia. Dottore di Ricerca in Piani cazione territoriale e politiche pubbliche del territorio presso lo IUAV di Venezia, si occupa delle connessioni tra piani cazione urbana e territoriale, politiche pubbliche e ambiente sonoro, esplorando le nuove potenzialità che queste stesse connessioni aprono in relazione a processi di rigenerazione urbana, pratica partecipativa e sviluppo locale.
Attraverso la propria ricerca mira a fare del design sonoro urbano uno strumento di empowerment per attori e aree marginali e un mezzo per implementare la comprensione istituzionale di questioni critiche come lo spopolamento, la segregazione, la scomparsa di identità locali e di patrimoni culturali intangibili.
Sito web: nicoladicroce.com

Daniela d’Arielli è una fotografa nata a Ortona che vive da sempre in Abruzzo, a Francavilla al Mare. La sua ricerca si focalizza sui punti di vista alterati e relativi intorno ai quali si de niscono i concetti di reale e irreale, soggettivo e oggettivo, visione e percezione, ed alle forme che ne scaturiscono e che l’arte fa
funzionare all’interno delle esperienze quotidiane. Tra le sue mostre personali, nel 2010 “Stile Libero” curata da Simone Ciglia a Roma, presso la Galleria Cesare Manzo e nel 2017 “a’mare”, curata da Enzo De Leonibus presso il Museolaboratorio di Cittò Sant’Angelo. Collabora da anni come fotografa e produttrice artistica con la residenza rurale d’arti contemporanee “Pollinaria” a Civitella Casanova (PE).
Sito web: danieladarielli.it

Leandro Pisano è un curatore, critico e ricercatore indipendente, che si occupa delle intersezioni tra arte, suono e tecnoculture. L’area speci ca di interesse della sua ricerca riguarda l’ecologia politica dei territori rurali, remoti e marginali.
Ha fondato nel 2003 e dirige il festival internazionale di new arts Interferenze e lavora a progetti che riguardano la sound art e le arti elettroniche, come Mediaterrae Vol.1 (2007), Barsento Mediascape (2013) e Liminaria (2014-18).
Ha tenuto in diverse parti del mondo presentazioni, conferenze e workshop in sedi accademiche o nel corso di eventi legati all’estetica dei nuovi media, al suono, ai processi di rigenerazione urbana e rurale. Ha pubblicato diversi saggi sulla sound art, l’ecologia e la politica del suono ed ha collaborato con varie testate (Corriere della Sera – La Lettura, Blow-Up, Doppiozero, Neural, Exibart, Nero Magazine).
Sito web: leandropisano.it

 

importa questo evento in iCal